//BREVI DAL DELTA n.22-2020

BREVI DAL DELTA n.22-2020

* CAPITA ANCHE QUESTO : DUE ORE DI TRAFFICO A RILENTO – [Loreo]. La scorsa settimana, in via Pilastro, da un camion in transito usciva letame, che si riversava in tutta la corsia di marcia. L’autista non si è accorto ed ha proseguito normale la sua strada. Ricevuto l’allarme,  sono intervenuti quasi subito i carabinieri e la polizia locale, che hanno provveduto ad attuare il senso unico alternato. Un’azienda di pulizie ha provveduto a rimuovere il letame e riportare l’asfalto alla normalità. Dopo circa 2 ore il traffico è ritornato normale.    

* UN ANNEGATO NEL PO  – [Santa Giulia]. Dal ponte di S.Giulia è stato vista nell’acqua una sagoma umana. Pronto l’intervento della Polizia di Stato con la Squadra Mobile e la Scientifica. Anche se in avanzato stato di decomposizione, si è certi che l’autopsia stabilirà che si tratta di un residente di Melara, di 61 anni, che era scomparso verso la fine di marzo e la cui auto era stata trovata abbandonata a porte aperte in prossimità dell’argine della golena.    

* “LAUDATO SI” : AVVIATA AZIENDA AGRICOLA  – [Villaregia]. Dopo un’esperienza  di missione in Mozambico, i coniugi Marco Pescarolo  e Lydia Heel, legati da amicizia alla comunità missionaria hanno avuto in affitto un terreno abbandonato e  hanno avviato un’azienda agricola per l’allevamento di capre, con caseificio e relativa  vendita di latte, yogurt e formaggi. Il loro progetto è di riuscire a coinvolgere nell’attività persone disoccupate e riuscire a creare una fattoria sociale.   

* SI SPERA NELLA RIPRESA – [Rosolina]. L’epidemia ha colpito in modo serio le attività agricole e le notizie fornite dalla Coldiretti nelle settimane del periodo di lockdown erano veramente preoccupanti. Il prezzo dei prodotti orticoli oscillavano da 5 a 8 centesimi al chilogrammo. Non valeva la pena neanche di aprire i frigoriferi. Ora ci si augura che pian piano  negozi, bar, ristoranti riprendano le loro attività e che riparta la vendita dei prodotti orticoli che spuntano dal terreno.     

* “SAREMO GLI ULTIMI A POTER RIAPRIRE” – [Taglio di Po] L’epidemia ha bloccato il lavoro delle cooperative associate al Consorzio dello Spettacolo. Le orchestre, band, artisti, tecnici luci, audio ecc., potranno riprendere il lavoro nei prossimi mesi. Ma ciò comporta problemi per tutti loro.

* BANDIERA BLU e SPIGA VERDE – [Porto Tolle]. Nella Sala Consiliare, il sindaco Roberto Pizzoli ha comunicato ai presenti che Barricata, Spiaggia delle Conchiglie e Boccasette possono fregiarsi della Bandiera Blu e della Spiga Verde. Nel Veneto solo Caorle ha avuto analogo riconoscimento. Il sindaco si è un po’ rammaricato: “ … questa bella notizia non si può festeggiarla con una grande festa in spiaggia  …. dobbiamo scrollarci di dosso l’etichetta di ex-alluvionati, abbiamo una marcia in più e lo stiamo dimostrando”. 

* UN AIUTO DAL ROTARY – [Taglio di Po]. Marco Frezzato, tesoriere del Rotary Club di Adria, ha consegnato agli amministratori tagliolesi  Fioravanti e Boscaro la somma di 1.000 euro in buoni da 25 euro, che il Comune consegnerà a persone in difficoltà. I buonispesa sono spendibili entro il 31 dicembre del corrente anno presso alimentari Crai di Natalino Spinello, che aumenterà il loro valore del 10%.

* SOCIOLOGIA : RIECCOLI DAVANTI AL BAR – [Delta]. Dopo due mesi di chiusura del bar, in questi giorni gli amici si ritrovano sorridenti e come sempre riprendono a discutere. L’argomento è l’epidemia, ma anche la politica. E con serena discussione sono tutti concordi nel definire anomale e inutili, in questi giorni particolari, le divergenze dei politici. Tutti sono d’accordo che si dovrebbe mettere da parte le divergenze e gestire con serietà i Comuni e la nazione. El Gigio con aria ironica a dixe: “Se prima de la epidemia i jera sempre in guerra fra lori, figureve se el virus no ga dà ancora de più a la testa !”   

Aldo Bullo