//Niente tassa di soggiorno a luglio e agosto
tassa-soggiorno

Niente tassa di soggiorno a luglio e agosto

PORTO TOLLE

Consiglio comunale

Se l’ordine del giorno riporta “approvazione bilancio di previsione”, la riunione del consiglio comunale è la più importante. Però per Porto Tolle c’è sempre una differenza: il sindaco ha soltanto letto le cifre con qualche considerazione sulle voci postate che vedono un movimento di oltre 20 milioni di euro, 20 mila euro per le attività produttive, diminuzione della Tari e del trasporto scolastico, mentre per il turismo – sottolinea l’ass. Crepaldi -, è stata eliminata la tassa di soggiorno per i mesi di luglio e agosto e stabilito il dimezzamento per il restante periodo di applicazione. Inoltre per una campagna pubblicitaria del territorio ci si è valsi di una collaborazione con l’Associazione dei sindaci del litorale Veneto. Per il resto un normale bilancio senza iniziative e novità per quanto è accaduto in questi mesi di virus Covid-19. Dalla consigliera di opposizione Michela Ferrarese, che fa anche parte della commissione bilancio, è giunta la vera relazione al bilancio, che ha definito l’atto amministrativo e politico più importante, in quanto legittima le azioni e i progetti che l’Amministrazione potrà realizzare nell’anno a cui il bilancio fa riferimento.  Per quest’anno le cose saranno difficili, per la pandemia in corso, ma questo non significa che la Giunta non debba fare la sua parte per dare risposte al territorio, soprattutto a quelle categorie in difficoltà. Dice ancora la Ferrarese: “Speravo di trovare un bilancio di attacco, cercando da tutte le parti nuove risorse, come pure facendo meglio con le proprie risorse, come per esempio progetti per i giovani e disoccupati. Ma purtroppo anche quest’anno le spese correnti sono aumentate, come gli “Acquisti di beni e servizi” e non per emergenza Covid. Non è stata prevista nemmeno una riduzione dell’Irpef per lavoratori e pensionati; non si è voluto rinegoziare taluni mutui con un vantaggio per il Comune di circa 200.000 euro. Niente riduzione per i periodi del Coronavirus per il trasporto scolastico, le mense delle scuole, per l’asilo. Lo Iat per il turismo è ancora chiuso, alla Pro loco € 50.000 ma senza un programma di eventi; mancanza di barriere architettoniche in diversi punti strategici del Comune”. Abbiamo raggiunto anche Claudio Bellan, capo gruppo dell’omonimo gruppo di opposizione, che sul bilancio ha affermato: “L’Amministrazione Pizzoli attende i contributi da parte dello Stato che in parte sono arrivati e che abbiamo chiesto invano che fossero messi a disposizione delle attività produttive in generale e di chi si trova in difficoltà, come altri Comuni hanno fatto. Niente e allora noi giudichiamo il bilancio previsionale sicuramente non sufficiente alle esigenze contingenti dei nostri cittadini, che non ha tenuto conto che il mondo è completamente cambiato da marzo ad oggi ma perché questi amministratori non se ne sono accorti visto che hanno fatto un bilancio che non sostiene le attività produttive, non sostiene gli inevitabili cambiamenti scolastici, non sostiene i lavoratori, non sostiene i pensionati, non sostiene il turismo, non sostiene il mondo sociale, ma è un bilancio ancorato alle vecchie logiche senza una visione su come e dove intervenire per parare questo difficile momento”. Il Consiglio comunale ha poi approvato all’unanimità la variante 7 del Piano degli interventi che va incontro ad alcune richieste dei cittadini per dare impulso al territorio soprattutto al turismo o alle attività produttive. Il sindaco ha comunicato al Consiglio che nel mese di luglio si svolgeranno altri due consigli comunali per dare altre risposte e soluzioni al territorio, alle interpellanze e interrogazioni e agli ordini del giorno presentati dalle opposizioni. Inoltre si farà il punto della situazione dei lavori pubblici, alcuni dei quali sono terminati come la mensa comunale, la Casa di riposo. L’ass. Marchesini ha quindi comunicato il programma di manutenzione delle palestre e di alcuni marciapiedi, mentre si svolgerà un appalto per la sistemazione delle strade. Ancora il sindaco per affermare che rimarrà il contributo di € 84.000 per le scuole paritarie. La vicesindaco Mantovani ha confermato la volontà di programmare in maniera molto diversa rispetto agli anni precedenti sia la Fiera del Delta che la Festa del riso. Infine il bilancio è stato approvato dalla sola maggioranza, contrarie le opposizioni.

L. Zanetti