estate-ragazzi-520x245

UNITA’ PASTORALE FASANA-CA’EMO-BOTTIBARBARIGHE.

IL “Grest” svolto a Ca’ Emo

Conclusa felicemente l’animazione estiva “Ri…party”, grazie all’impegno e alla collaborazione di tutta la comunità. I protagonisti raccontano…

Anche quest’anno si è svolta a Ca’ Emo l’ormai tradizionale Animazione Estiva, o Grest, giunta alla 13ª edizione. Quest’anno l’evento è stato curato dall’Unità Pastorale di Fasana-Ca’Emo-Bottibarbarighe in collaborazione con l’Associazione Culturale “Don Giuseppe Tinello”, la Biblioteca frazionale, l’ASD Calcio Ca’ Emo e con il patrocinio della diocesi di Chioggia e dell’amministrazione comunale di Adria. A causa del Coronavirus si sono dovute rispettare le nuove normative sulla sicurezza, ad esempio la suddivisione dei bambini in piccoli gruppi distinti per età e seguiti dagli stessi animatori; l’uso della mascherina, la pulizia delle mani, la misurazione della temperatura corporea, la particolare pulizia e sanificazione dei locali utilizzati, il divieto di accesso negli spazi interessati di altre persone, genitori compresi. E’ stata una sfida davvero impegnativa che gli organizzatori l’hanno affrontata con impegno e responsabilità e i risultati sono stati estremamente soddisfacenti. I 26 bambini iscritti, molti dei quali provenienti anche da paesi limitrofi, si sono divertiti moltissimo e, come sempre, era assai difficile convincerli a lasciare i giochi all’orario di chiusura. Anche i loro genitori hanno manifestato grande soddisfazione e molti si sono già prenotati per il Grest 2021.

Il merito del buon risultato di questa particolare animazione va a don Lucio che l’ha voluta proporre come Unità pastorale avocandosi a pieno titolo il ruolo di capofila e mettendo finalmente a disposizione il Centro parrocchiale. Ma il merito principale va agli animatori: Giorgia e Luigi di Fasana; Andrea, Elisa, Erika, Roberta di Bottibarbarighe; Alice, Andra, Anna, Evelyn, Francesca, Gabriela, Sebastiano di Ca’ Emo e Sara di Baricetta. Questi ragazzi si sono dedicati anima e corpo nell’impegnativo compito di preparare il centro estivo (a loro va il merito della scelta del titolo “Ri…Party” proprio per indicare la speranza del ritorno alla vita normale dopo i grandi sacrifici sopportati durante la pandemia) e a intrattenere i bambini per due settimane con giochi, attività ricreative e ad organizzare anche due uscite presso la piscina comunale di Adria. Ancor più formando un gruppo di amici ben affiatato e unito che fa ben sperare per le future collaborazioni tra le comunità della nostra Unità pastorale. La sintonia instaurata fin da subito tra questi ragazzi ha fatto sì che chiedessero a don Lucio di poter fare tra loro la “notte bianca” tra sabato 8 e domenica 9 presso il Centro parrocchiale. Don Lucio ha accolto la richiesta e i ragazzi si sono divertiti sino alle prime luci del giorno con balli e giochi. Il mattino successivo hanno fatto una buona colazione preparata da Simonetta e poi ognuno è tornato a casa propria. A conclusione del grest questa sintonia si è ulteriormente rafforzata tanto che i ragazzi si sono accordati per organizzare altre feste per i bambini, prima di tutte la “Notte Bianca della Biblioteca”, prevista per sabato 12 settembre, aderendo all’iniziativa promossa dal Sistema Bibliotecario della Provincia di Rovigo. Unica nota negativa è che quest’anno non si è potuto organizzare la tradizionale gita presso un parco giochi. Quest’anno era prevista la visita a Gardaland per il 29 agosto, ma a causa delle particolari condizioni imposte dalla pandemia abbiamo deciso di rinviare la gita al prossimo anno.

MAGLIETTE E CAPPELLINI

Quest’anno, grazie alla generosità di alcuni amici, abbiamo fornito ai bambini e agli animatori rispettivamente un cappellino ed una maglietta dedicata all’animazione e di colore arancione, il colore scelto per questa edizione. L’amico Mario Lazzarini di Canaro, originario di Ca’ Emo e sempre molto generoso con la nostra comunità, ha donato i cappellini con stampato “Grest 2020 Ri…Party”, mentre la Fidas Polesana Donatori Sangue ha fornito le magliette per gli animatori con stampato sul davanti “grest 2020 Ri…Parti” e sul retro “Fidas Polesana”. Dagli amici Fidas abbiamo ricevuto in dono anche un buon numero di cappellini gialli che in parte sono stati consegnati agli animatori e gli altri saranno utilizzati per altre iniziative. Rinnoviamo i nostri sinceri ringraziamenti agli amici Fidas e a Mario Lazzarini.

LA FESTA DI FINE ANIMAZIONE 

La sera di giovedì 13 agosto si è tenuta presso il campo sportivo la tradizionale festa di fine animazione. Anche questa volta è stata ottimamente curata dall’ASD Calcio Ca’ Emo che ha offerto ai partecipanti, grazie anche alla collaborazione culinaria di Maria Bergamin, un succulento ristoro alle oltre 60 persone presenti. Nell’intervento di saluto Giosuè ha ringraziato il parroco don Lucio per aver accolto la proposta di effettuare la festa presso il campo sportivo, mettendo pure a disposizione il grande gazebo del Centro parrocchiale. Anche don Lucio ha ringraziato l’ASD per la collaborazione offerta e ha ringraziato anche i bambini e i genitori per la partecipazione al grest. Un ringraziamento particolare lo ha rivolto agli animatori  per il loro grande lavoro svolto a favore dei più piccoli. Sono seguiti gli interventi di Massimo Parcelj, vice presidente dell’ASD e di Cristian Andriotto, consigliere comunale residente a Ca’ Emo, che a nome dell’amministrazione comunale  si è complimentato per l’ottima iniziativa ricordando con fierezza che anch’esso, qualche anno fa, è stato un animatore. Nel corso della festa sono stati premiati i partecipanti al concorso di pittura “Colora il domani”.

(altri servizi nei prossimi numeri…) 

G. P.

Lascia un commento