Mose

DECRETO AGOSTO

Sei emendamenti proposti ai parlamentari sull’art. 95

Per il ruolo di Chioggia…Più “peso” a Chioggia nell’ambito lagunare con sei emendamenti al Decreto Agosto. A proporli l’avvocato Giuseppe Boscolo Gioachina, portavoce del comitato Romea e Ferrovia, che nei giorni scorsi li ha inviati a ministri, parlamentari veneziani, sindaci di Venezia e Chioggia e forze politiche. Si chiede una commissione internazionale di verifica per il Mose; maggiore tutela per la città nella procedura che porterà alla chiusura del gpl; un rappresentante di Chioggia nella nuova Autorità lagunare e che il sindaco di Chioggia sia di diritto vicesindaco nella Città metropolitana. I sei emendamenti riguardano l’articolo 95 del Decreto Agosto che ha introdotto la nuova figura dell’Autorità lagunare. «Abbiamo qualche settimana di tempo per poter intervenire nella procedura parlamentare di conversione chiedendo delle modifiche», spiega Boscolo, «sarebbe anche importante che venisse convocato un Consiglio comunale aperto per discutere di queste, e eventuali altre proposte di modifica, a tutela di Chioggia». Il primo emendamento chiede di far valutare l’avvio del Mose e le possibili criticità note, tra cui le cerniere e la oscillazione anomala delle paratoie, da una commissione di esperti internazionali. Il secondo di inserire il comune di Chioggia nel comitato di gestione della nuova Autorità lagunare. Il terzo di prevedere una rappresentanza di esperti ambientalisti nel comitato consultivo. Due emendamenti, il quarto e il quinto, riguardano il deposito gpl: si chiede per gli eventuali indennizzi di rivalutare la compatibilità degli impianti autorizzati e non ancora avviati in caso di importanti carenze in materia ambientale e di sicurezza nelle procedure in corso e di prevedere un indennizzo anche per i cittadini e gli enti locali. Il sesto emendamento propone una modifica allo Statuto della Città metropolitana per assegnare al sindaco di Chioggia la carica di vicesindaco metropolitano con delega a mobilità e viabilità per l’area vasta di Chioggia-Venezia-Padova.

Elisabetta Boscolo Anzoletti

Lascia un commento